Azienda

A Cisternino nel cuore della Valle D’Itria, tra i trulli, su una collina a circa 397 metri sul livello del mare sorge l’Azienda Agricola Biologica “Il Frantolio di D’Amico Pietro”, di antica tradizione familiare operante nel settore olivicolo dal lontano 1917.
Attualmente e’ condotto direttamente da D’Amico Pietro(con la collaborazione dei figli Antonello e Vitamaria), subentrato nella gestione al padre D’Amico Antonio. L’Azienda Agricola e’ coltivata interamente con il metodo dell’agricoltura biologica, certificata da Bioagricert, e si estende su un territorio di circa 25 ettari, in buona parte coltivati ad uliveto, su cui sono in produzione circa 1.400 piante di ulivo secolari, con tipiche varieta’ del nostro territorio: Ogliarola, Nardò, Cerasola, Fasola, Corna Leucocarpa e da due varieta’ di olivastri selvatici della nostra macchia mediterranea, per buona parte secolari.
Il prodotto primario e di maggiore pregio dell’azienda e’ l’olio extra vergine di oliva “Trisole”, certificato anche “qualitativamente” dalla Corporazione dei Mastri Oleari.
Il centro aziendale è “Il Frantoio” costituito da una struttura antica in trulli, e da uno stabilimento moderno e all’avanguardia, con ampio piazzale esterno per la movimentazione di automezzi (in carico e scarico).
All’interno lo stabilimento e’ suddiviso in:
- locale centrale adibito a “deposito” delle olive prima della molitura in cassoni di plastica da 250 kg e 500 kg, per la cui movimentazione (carichi e scarichi) sono utilizzati tre muletti;
- tre reparti dedicati alla lavorazione delle olive, meglio precisati in seguito;
- locali dedicati allo stoccaggio dell’olio e all’imbottigliamento.

La parte antica in trulli, ubicata a pochi metri dallo stabilimento, viene utilizzata per la vendita e la degustazione dei prodotti.
L’olio extravergine di oliva Trisole, viene prodotto da olive di piante secolari, raccolte a mano da metà ottobre a metà dicembre, accuratamente selezionate e lavorate a freddo.
Le tecniche di lavorazione proseguono in maniera fedele i sistemi tradizionali, avvalendosi di impianti moderni che garantiscono un prodotto di notevole e di certificata qualitĂ  tale da esaudire le esigenze del nuovo consumatore.
La raccolta avviene per parte con brucatura a mano e per parte con scuotitori; le olive raccolte sono collocate in cassoni di plastica per il trasporto in Frantoio, e dopo il peso, vengono accuratamente controllate ( controllo della qualitĂ  ) prima di passare alla molitura che avviene antro le 12 ore dalla raccolta.
Le olive prime di passare alla spremitura, sono deramifogliate, tramite un impianto denominato “CLEMENTE” , formato da vasca scarico, elevatore e deramifogliatore

La lavorazione delle olive avviene in tre reparti separati :

MOLAZZA- il primo “Reparto presse” di circa metri quadrati 200 (sistema tradizionale a pressione) formato da n° 04 presse da 16 della marca Pieralisi, una molazza a tre macine Pieralisi, due vasche di gramolazione da Kg 600 cadauno, un robot per il carico e lo scarico delle presse, e n° 01 separatore 507 Alfa Laval, con una capacita’ lavorativa oraria di circa kg 500 di olive.

 










- il secondo “Reparto Linee Continue” in locali di circa metri quadrati 500, dove sono montati N° 02 linee continue complete Alfa Laval 716 , formate da N° 02 defogliatori, N°02 lavatrici, N°2 elevatori, N° 2 frangitori a dischi, N° 2 gramole da KG 700, N° 2 gramole a quattro sezioni con vasche da KG 500, N° 2 pompe paste, N° 2 decanter 716 , N° 4 separatori 507 e da una pesa olio in continuo, con una capacita’ lavorativa di circa 24 quintali per ora.

 

 
Olio Extra Vergine di Oliva da Agricoltura Biologica
Olio Extra Vergine di Oliva da Agricoltura Convenzionale